La famiglia

Una storia che si intreccia con quella delle nostre terre.

Da ottant’anni tasmettiamo di generazione in generazione la passione per il vino. Tenendo a mente questa lunga storia, lavoriamo ogni giorno per innovare la tradizione e rendere i nostri vini un’eccellenza sarda.

Territorio

Rispetto, cura e visione.

Antonio, il patriarca, ci ha insegnato l’amore per le vigne e il rispetto per questa terra ricca e fertile. Ce ne prendiamo cura ogni giorno, tenendo a mente i suoi insegnamenti e guardando con fiducia al futuro. Per lasciare ai nostri figli e nipoti, attraverso un modello sostenibile, una terra ancora migliore.

Vigneti

Microclimi, terreni, altitudini e vitigni differenti.

Microclimi, terreni, altitudini e vitigni differenti: la biodiversità delle nostre cinque tenute, contribuisce a rendere unici i vini Argiolas.

  • Tenuta

    Su Pranu

    01 /6

    Il Vigneto di Su Pranu cresce nella località di Sibiola, nei pressi del centro abitato di Serdiana, in una delle zone più coltivate a vite in Sardegna. I terreni che circondano la chiesa di Santa Maria di Sibiola, marneo-calcarei, si prestano alla coltivazione di uve aromatiche a bacca bianca: Moscato di Cagliari, Malvasia di Cagliari e Nasco di Cagliari. Nei vigneti di Serdiana è anche coltivato il Nuragus, un vitigno autoctono che oggi non gode della considerazione che meriterebbe: nella fattoria di Su Pranu nel 2016 abbiamo impiantato un nuovo vigneto di Nuragus, proprio per contribuire al suo rilancio. Sempre a Su Pranu abbiamo impiantato nel 2015 il Vigneto Sperimentale di Biodiversità, che nasce dall’esperienza del primo Campo Sperimentale, impiantato a Iselis nel 2010. Grazie ai vigneti sperimentali vogliamo coltivare direttamente i cloni da impiantare nei futuri vigneti, studiandone contemporaneamente le caratteristiche, e conservando la ricchezza di biodiversità dei vitigni sardi.

  • Tenuta

    Sisini

    02 /6

    La tenuta di Sisini si estende per circa 60 ettari nelle colline del Comune di Sisini. Presenta terreni derivanti da marne arenarie e calcari marnosi del miocene con relativi depositi colluviali, ad una altitudine compresa tra i 250 ed i 300 metri sul livello del mare. Questa condizione pedoclimatica mite e una buona esposizione dei vigneti danno un’ottima produzio- ne di uve base dei vini bianchi e rossi importanti di Argiolas. Tra le altre uve il vermentino, portato dal nord Sardegna ed impiantato con grande intuizione di Antonio Argiolas.

  • Tenuta

    Sa Tanca

    03 /6

    La tenuta Sa Tanca si estende per circa 80 ettari sui rilievi originatisi dai calcari grossolani del Miocene compresi nei territori di Selegas e Guamaggiore. Presenta terre brune e regolari e buona permeabilità associate a terre bianche con grande presenza di calcare. Situata ad una altitudine compresa tra i 200 ed i 350 metri sul livello del mare, gode di un microclima privilegiato con piogge intense e distribuite lungo l’arco dell’anno, ma sopratutto con degli sbalzi termici ottimali per lo sviluppo e il mantenimento delle sostanze coloranti ed aromatiche. Ospita, oltre alle varietà tradizionali – Cannonau, Monica, Bovale Sardo, Carignano, Vermentino, Malvasia Bianca – anche il più vecchio campo sperimentale aziendale. In esso sono coltivati e testati decine di vitigni alloctoni e diversi cloni e selezioni massali di vitigni tradizionali.

  • Tenuta

    Iselis

    04 /6

    La tenuta Iselis si estende per circa 30 ettari nelle campagne di Sibiola nel territorio del Comune di Serdiana, fra la chiesetta romanica di Santa Maria di Sibiola e Su Stani Saliu, un piccolo specchio d’acqua che ospita una grande varietà di piante e uccelli palustri. Nelle tenuta si trovano tre diversi tipi di suolo: suoli chiari, sottili e poco evoluti su marne, suoli profondi franco-argillosi, e infine suoli profondi nei colluvi, con argille rigonfianti.

    Il 70 % dell’area della tenuta è costituito da vigne di Vermentino, il restante 30% ospita Monica, Nuragus e Nasco. Qui nascono l’Iselis Rosso dalle uve Monica, l’Iselis Bianco e l’Angialis dalle uve Nasco e alcuni dei nostri vermentini.

  • Tenuta

    Bingias Beccias

    05 /6

    La tenuta di Bingias Beccias si estende per circa 60 ettari sulle colline antistanti il Comune di Selegas. Posizionata su un rilievo calcareo e marnoso del Miocene, presenta sia terreni bruni e profondi che terreni con forte presenza di calcare. In questi ultimi vengono coltivati i vitigni a bacca bianca e a bacca rossa che danno vita ad alcuni importanti vini dell’azienda. La buona altitudine, variabile dai 190 ai 220 metri sul livello del mare, e le caratteristiche del terreno contraddistinguono da sempre la vocazione del territorio per la produzione di vini di eccellenza.

  • Tenuta

    Is Solinas

    06 /6

    La tenuta di Is Solinas si estende per circa 15 ettari lungo la fascia litorale che si a accia sul golfo di Palmas, dai 200 ai 700 metri dal mare. Gode di un microclima particolarmente felice grazie all’azione mitigante dei venti e dei grandi sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte, che permettono un ideale sviluppo delle sostanze fenoliche e contribuiscono a farne il luogo ideale per la coltivazione del Carignano. Le arenarie che contraddistinguono questi terreni permettono inoltre il trattenimento dell’umidità notturna, costituendo una protezione naturale alla siccità e dando vita ad uno spettacolo di vigne lussureggianti con dei frutti incredibilmente ricchi.